Logo Melasta
Menu

Runaway termico e segnali di allarme in una batteria solare

Indice dei contenuti

Con i progressi tecnologici, si sta passando dalle batterie tradizionali a quelle solari. Queste alternative stanno nascendo a causa dell'esaurimento dei combustibili fossili e del crescente cambiamento climatico. Per il bene del futuro, le batterie solari sono la migliore opzione rinnovabile del momento. Queste batterie sono in grado di immagazzinare energia quando non serve e di fornirla quando c'è un'interruzione di corrente o quando è necessaria un'alimentazione portatile. Ci sono casi in cui le batterie sono danneggiate o installate in modo non corretto, il che può causare una condizione nota come "thermal runaway".

Esistono diversi modi per evitare che ciò accada: i produttori installano un sistema di gestione della batteria (BMS) che garantisce la normale temperatura, tensione, carica e scarica della batteria. Tuttavia, non c'è da preoccuparsi perché le probabilità di fuga termica sono estremamente basse. Tuttavia, è bene essere prudenti e conoscere tutte le precauzioni e i passi da compiere per quanto riguarda il thermal runaway.

Cos'è la fuga termica?

La fuga termica è un processo che si verifica nei sistemi di accumulo di energia che utilizzano tecnologie agli ioni di litio. Questo processo si verifica maggiormente nelle applicazioni su scala industriale con installazioni di grande capacità di accumulo.

La causa è piuttosto semplice da capire. Quando una batteria funziona e produce all'interno un tasso di calore superiore a quello che espelle, la situazione diventa pericolosa e problematica. Questo fenomeno si chiama surriscaldamento e, se non viene risolto rapidamente, il calore prodotto all'interno aumenta a tal punto da provocare un incendio che danneggia la batteria. batteria solare o di chiunque si trovi nelle sue vicinanze.

Le fughe termiche sono pericolose e richiedono un notevole dispendio di denaro per essere riparate. Individuare tempestivamente i segnali di allarme può aiutare a risparmiare sul capitale che altrimenti sarebbe destinato alla sostituzione delle batterie.

Fuga termica

Le cause della fuga termica

La fuga termica è causata da tre cause principali: l'abuso elettrico, termico e meccanico.

L'abuso meccanico è causato da danni fisici alla batteria, che possono provocare la fuoriuscita del contenuto o il riscaldamento incontrollato della batteria solare, con conseguente emissione di gas pericolosi nell'ambiente. Il modo migliore per evitarlo è controllare, mantenere e installare correttamente le batterie.

L'abuso termico è causato dall'assenza di aria condizionata o da un flusso d'aria inadeguato, che impedisce alla batteria di raffreddarsi. Ciò può aumentare la temperatura interna e causare un incendio. Per evitare che ciò accada, le batterie devono essere collocate in un ambiente a temperatura controllata.

L'abuso elettrico è causato da un flusso di corrente improprio nella batteria, che può ridurne la durata e danneggiarla. Un esempio è rappresentato dal sottocarico e dal sovraccarico. Mantenere un flusso di corrente costante e adeguato alla batteria.

Come avviene la fuga termica

La fuga termica avviene a causa di temperature elevate e correnti variabili. L'aumento delle correnti di carica può causare un sovraccarico, la fusione e la rottura del rivestimento più esterno della batteria. Le batterie solari funzionano in modo ottimale a 25° C.

Le fasi principali della fuga termica sono le seguenti:

  • La temperatura della batteria aumenta con l'aumentare della corrente.
  • L'aumento della temperatura della batteria riduce la resistenza interna.
  • La riduzione della resistenza interna consente una maggiore corrente interna per generare più calore.
  • Se la temperatura non viene mantenuta, si verifica un ciclo di riscaldamento che danneggia la batteria.
  • La batteria si riscalda, emette gas tossici, fonde l'involucro e può provocare un incendio.
  • Altre batterie vicine a questa potrebbero subire una reazione a catena a questo processo.

Segnali di pericolo di fuga termica in una batteria solare

Anche se non si affida il controllo delle batterie a un professionista, è possibile verificare da soli alcuni segnali con una semplice ispezione per capire se la batteria solare è danneggiata. Alcuni segnali sono:

  • La corrente di carica cambia costantemente.
  • La batteria puzza di uova marce.
  • Surriscaldamento della batteria.

Se avete frequentato un corso di chimica, saprete che l'idrogeno solforato ha l'odore delle uova marce ed è esattamente quello che rilascia la vostra batteria quando è danneggiata. In questo caso, rimuovete la batteria in modo rapido e sicuro e lasciate che se ne occupi un professionista.

Le batterie che cambiano continuamente corrente e che si surriscaldano rappresentano un grave rischio, in quanto possono portare a una fuga termica. È possibile invertire facilmente il danno se si individuano tempestivamente i segnali. Con il passare del tempo, diventa più difficile riparare la batteria. L'ultimo stadio è quello della fuga termica. A questo punto non c'è più speranza, bisogna solo cambiare la batteria.

Prevenzione della fuga termica

La cosa migliore da fare per la vostra batteria solare è farla installare da un'azienda professionale certificata. Tuttavia, ci sono misure che si possono adottare da soli per prevenire le fughe termiche.

  • Cercate di individuare una batteria che si surriscalda e separatela immediatamente dal resto del pacchetto scollegando l'alimentatore.
  • Cercate di eseguire controlli di manutenzione regolari sulla batteria per assicurarvi che funzioni in modo sicuro e verificate la presenza di eventuali segnali di pericolo che potrebbero indicarvi o darvi un indizio di eventuali danni.
  • La temperatura della batteria deve essere controllata, quindi monitoratela il più possibile in modo che la batteria sia sicura e non subisca danni.
  • Assicuratevi che la temperatura interna ed esterna della batteria sia costante, in modo che non si surriscaldi e non costituisca un rischio.

Fuga termica e batteria LifePO4

Le ragioni per cui si verifica la fuga termica sono l'abuso meccanico o fisico e le interferenze termiche e di temperatura. abuso elettrochimico. Assicuratevi che le batterie siano installate in modo sicuro e spendete un po' di più per l'installazione da parte di un professionista certificato, in modo da non pentirvi di aver compromesso la sicurezza in seguito. Eseguite una manutenzione regolare e sostituite le parti o le batterie danneggiate per non incorrere in una fuga termica.

Le batterie agli ioni di litio subiscono una fuga termica che, sebbene rara, rappresenta un rischio per le batterie. Con l'aumento delle batterie solari e delle industrie di stoccaggio dell'energia, anche i proprietari di casa stanno aumentando la loro domanda di energia. Per questo motivo è necessario trovare soluzioni e prevenire i problemi delle batterie, come la fuga termica.

Una soluzione più semplice ma efficace al problema della fuga termica è l'acquisto di una batteria LifePO4. Sono molto sicure, quasi incombustibili e meno tossiche. E se acquistate una batteria LifePO4 da Melasta, non dovrete preoccuparvi di alcun problema. Utilizziamo la chimica più sicura e una batteria LifePO4 non ha bisogno di manutenzione. Queste batterie sono dotate di un BMS intelligente con funzione di bilanciamento attivo in grado di prevenire la fuga termica e di informare sullo stato della batteria tramite un'applicazione mobile.

Messaggi correlati

Indice dei contenuti